1955 – VINCENT HRD BLACK KNIGHT – 1000


Fu la determinata convinzione di Philip Vincent che l’utilizzo di un’ampia protezione dalle intemperie unita alla totale copertura di motore e cambio, avrebbe fatto della Vincent Serie D il non plus ultra della signorilità motociclistica. La ritardata consegna delle sovrastrutture in fibra di vetro unita alla continua domanda di modelli dalla linea tradizionale ebbe come risultato che oltre la metà della produzione uscì dallo stabilimento di Stevenage nella versione “spogliata”. Le Rapide e le Black Shadow in versione “chiusa” furono chiamate rispettivamente Black Knight e Black Prince. Ulteriori novità della Serie D comprendevano un nuovo telaio e una nuova sospensione posteriore, un più pratico cavalletto centrale oltre a numerosi aggiornamenti dell’impareggiabile motore bicilinrico a V. Quando la produzione ebbe termine il 16 dicembre 1955, circa 460 bicilindriche Serie D erano state costruite, e di queste circa 200 nella versione con carrozzeria integrale. La Black Knight era così stilisticamente all’avanguardia che 10 esemplari furono utilizzati come futuristici veicoli della polizia nel film “1984”, girato nel 1955, tratto dal celebre romanzo di fantascienza “Nineteen Eighty-Four” di George Orwell.

Anno: 1955
Esemplari prodotti: 101
Design: Phil Irving
Provenienza: CMM Collezione Motociclistica Milanese

BACK / INDIETRO

1981 – SUZUKI GSX KATANA – 1100

La Suzuki Katana era una motocicletta sportiva prodotta agli inizi degli anni ’80 su richiesta della Suzuki Germania espressamente per …

1947 – SUNBEAM S7 – 500

Disegnata da Erling Poppe durante la Seconda Guerra, il bicilindrico in linea Sunbeam fu introdotto dalla BSA, proprietaria del marchio …

1973 – NORTON COMMANDO JPN 850

Il telaio Isolastic antivibrazioni del Commando 750 permise alla Norton Villiers di prolungare con successo la vita del loro datato …