1973 – DUCATI SUPER SPORT – 750


Nei primi anni ’70 la Ducati entra con decisione nel nuovo mercato delle maxi moto. La prima ad essere proposta è la serie GT 750, caratterizzata da un nuovo propulsore bicilindrico e con i cilindri disposti ad L longitudinale. E’ una configurazione interessante, che consente di mantenere contenuto l’ingombro trasversale. Le prestazioni sono elevate e il comportamento su strada è eccellente, ma gli appassionati premono per avere un mezzo più sportivo, come da trazione per la Casa di Borgo Panigale. Nasce così la serie Sport, caratterizzata da un assetto sportivo e da un sellino monoposto. Ma nel 1973 esce un’ulteriore versione, denominata Super Sport con l’obiettivo di puntare al massimo in fatto di look, prestazioni e fascino. E’ un capolavoro di eleganza e di meccanica. La colorazione bicolore la rende unica nel panorama mondiale e il cupolino contribuisce a farne una vera e propria moto da corsa con la targa e le luci. E’ la prima stradale al mondo ad adottare 3 freni a disco. Il motore si basa sui precedenti bicilindrici ad L, ma ora può vantare la raffinatezza del controllo desmodromico delle valvole, una primizia assoluta in Casa Ducati in fatto di bicilindrici. Da qui si apre una nuova era ed i bicilindrici desmo di Borgo Panigale entrano nella storia. La Super Sport viene realizzata in tre serie, ma la prima è di gran lunga la più ricercata. E’ caratterizzata dal motore con i carter tondi mentre le serie successive hanno i carter squadrati. Questa ormai leggendaria “carter tondi” ha anche il serbatoio con la striscia trasparente, esattamente come il modello da corsa che vince ad Imola nel 1972 la più prestigiosa gara per moto derivate dalla serie. Ed è proprio per festeggiare questo successo che si deciderà di avviare la produzione della Super Sport, che viene addirittura denominata “Imola Replica”.

Anni: 1973 – 1977
Esemplari prodotti: 420
Design: Fabio Taglioni
Provenienza: CMM Collezione Motociclistica Milanese

BACK / INDIETRO

2005 – BIMOTA TESI 2D – 1000

Dopo la serie 1D la carriera della Tesi si ferma. L’Azienda decide di puntare su altri modelli dotati di ciclistica …

1955 – VINCENT HRD BLACK KNIGHT – 1000

Fu la determinata convinzione di Philip Vincent che l’utilizzo di un’ampia protezione dalle intemperie unita alla totale copertura di motore …

1975 – Benelli quattro 250

Rivitalizzata dall’acquisizione da parte dell’industriale argentino Alejandro De Tomaso nel 1971, la Benelli lancia una serie di nuove motociclette sportive …