1975 – NORTON THRUXTON CLUB RACER 750


1975. La fine si avvicina per le ultime superstiti dell’Impero motociclistico Inglese, tra le quali la leggendaria Norton. L’invasione giapponese, unita all’incapacità dell’industria motociclistica britannica nell’adeguarsi alle mutate necessità del mercato con prodotti al passo con i tempi avevano portato alla catastrofe marchi come BSA, Triumph, Velocette, Matchless e appunto Norton. Tenacemente attaccato alle tradizioni sportive, il Gruppo NVT (Norton-Villiers-Triumph) aveva tenuto in vita il Reparto Sportivo situato presso il circuito di Thruxton, con a capo l’ex pilota Frank Perris. Nei primi anni ’70 vi erano stati alcuni successi, grazie alla sponsorizzazione del marchio John Player Special di proprietà della Imperial Tabacco. Nelle mani di piloti come Peter Williams e Phil Read le John Player Norton, ancora dotate del vecchio bicilindrico parallelo derivato dal Commando, avevano fatto qualche risultato, soprattutto grazie all’incredibile maneggevolezza dei loro telai. Poi vi fu il progetto del bicilindrico Cosworth, che prosciugò le ultime risorse e che si rivelò un insuccesso colossale, ed il grave incidente che pose fine per sempre alla carriera sportiva di Peter Williams, a bordo di un prototipo dotato di telaio tubolare. Così nel 1975 Frank Perris si trovò a dover inventare qualcosa per mandare avanti il Reparto Sportivo, e la risposta fu la Club Racer. L’idea era quella di usare i numerosi motori tipo Combat a corsa corta che ancora giacevano a Thruxton, costruendo una piccola serie di moto da vendere ai corridori privati direttamente derivate dalle leggendarie John Player Norton. Il progetto iniziale era quello di produrre un primo “batch” di 25 moto, per poi eventualmente passare ad un modello più evoluto. Purtroppo le moto effettivamente costruite furono 9, gravemente penalizzate dal prezzo (con 1500 Sterline in meno si poteva comperare una Yamaha 2 tempi da corsa, molto più competitiva e affidabile) e dalla fragilità estrema dei motori Combat. Di lì a poco il Reparto Corse Norton chiuse definitivamente i battenti, non prima di aver tentato di sopravvivere in tutte le maniere, addirittura assemblando dei sidecar stradali provenienti dalla Germania Est! Questa perciò è a tutti gli effetti l’ultima moto da corsa ufficiale Norton uscita dal Reparto Corse, e grazie all’esiguo numero di esemplari costruiti è anche una delle Norton più rare in assoluto.

Anno: 1975
Esemplari prodotti: circa 10
Designer: Reparto Corse Norton
Provenienza: CMM Collezione Motociclistica Milanese

BACK / INDIETRO

1973 – HONDA SAMOTO CB 750

Da una pubblicità della concessionaria Samoto (Roma) del 1973: “ Derivata dall’ormai famosa Honda 750 Four, ecco la 1000, prodotta …

1973 – DUCATI SUPER SPORT – 750

Nei primi anni ’70 la Ducati entra con decisione nel nuovo mercato delle maxi moto. La prima ad essere proposta …

1978 – HAGON-JAWA GRASS TRACK – 500

Probabilmente meglio ricordato come uno dei piloti inglesi più vittoriosi nelle gare di accelerazione per moto, Alf Hagon si dedicò …