1985 – YAMAHA V-MAX 1200


Una delle moto del Sol Levante più affascinanti di tutti i tempi nasce in realtà al di fuori del Giappone. Il progetto proviene infatti dalla California, dove ha sede una sezione distaccata della Yamaha che cerca di analizzare i gusti americani per meglio adattarsi alle esigenze locali. Qui il tecnico Ed Burke ha una geniale intuizione: realizzare una Muscle-bike, cioè l’equivalente su due ruote di una Muscle-car. Quest’ultima è il sogno di tutti gli appassionati di auto: un mezzo strapotente e di enorme cilindrata capace di emozionare anche dando il gas da fermi, tanto i limiti sono severissimi. Nasce così la Yamaha V-Max, che ha le stesse caratteristiche: la cilindrata è elevata (1200 cc) e il motore è un mostro da 140 CV con 4 cilindri a V. Tutta la moto costruita attorno a questa unità motrice ha uno stile estremamente personale, caratterizzato da un look che si richiama alle Custom americane: il manubrio è alto, la sella è su due piani, la forcella è inclinata, il pneumatico posteriore è panciuto rispetto a quello smilzo anteriore. Le prestazioni fanno della V-Max una vera brucia-semafori e sul mercato americano riscuote un enorme successo. Con grande sorpresa della stessa Yamaha, invece di rivelarsi una moda passeggera la V-Max conquista la sua clientela anno dopo anno e rimane in produzione per vent’anni.

Anni: 1985 – 2005
Design: Ed Burke
Provenienza: CMM Collezione Motociclistica Milanese

BACK / INDIETRO

1981 – SUZUKI GSX KATANA – 1100

La Suzuki Katana era una motocicletta sportiva prodotta agli inizi degli anni ’80 su richiesta della Suzuki Germania espressamente per …

1955 – MOTOM T – 98

Lascia stupefatti questa moto unica nel suo genere, opera del celebre ingegnere Piero Remor. L’estetica è straordinariamente innovativa e non …

1978 – HONDA BRITAIN “PHIL READ REPLICA” – 750

Modelli “Limited Edition” o “Celebrativi” hanno da tempo preso piede nelle strategie di marketing sia per le auto che per …