1986 – BUELL RR 1000


Erik Buell è un ingegnere americano che ha sempre amato le competizioni, sia da pilota sia da costruttore. La sua prima moto è una Yamaha TZ 750 con la quale prende parte nel 1978 al Campionato AMA, dopo averla ampiamente modificata nel telaio e nel motore. Nel 1979 l’AMA cambia le regole ed Erik è costretto ad abbandonare il progetto 2 tempi. Dopo aver provato una Harley-Davidson XR 1000 si convince che potrebbe diventare l’arma vincente nel campionato riservato alle bicilindriche se solo fosse allestita in versione corsa. Nei primi anni ’80 parte così il progetto Buell RR 1000, allestito nel reparto Ricerca e Sviluppo interno della HD. L’unità motrice resta quella del propulsore della XR, quello caratterizzato dai due enormi filtri dell’aria laterali. Tutta la ciclistica viene invece completamente rivista da cima a fondo e il risultato è una spettacolare Harley-Davidson da corsa, con tanto di colori ufficiali, completamente carenata. Lo studio aerodinamico si spinge a carenare persino tutta la ruota anteriore. Il risultato è tanto affascinante da far nascere subito delle richieste per avere altri esemplari da far gareggiare e Mr. Buell realizza un lotto di 50 esemplari della sua RR 1000. La dimostrazione della validità del progetto è confermata dalla vittoria nel Campionato AMA BoTT riservato alle bicilindriche. Dopo aver realizzato questo modello Erik si stacca dalla HD e fonda la Buell per dedicarsi alla produzione di moto stradali, realizzate sempre con criteri di grande originalità costruttiva. La RR 1000 resta il modello Buell prodotto nel minor numero di esemplari e rappresenta una vera e propria rarità, sogno di tanti collezionisti.

Anno: 1986
Esemplari prodotti: 50
Design: Erik Buell
Provenienza: CMM Collezione Motociclistica Milanese

BACK / INDIETRO

1979 – MONTESA COTA 349

Quando la famosa Cota 247 da trial non potè più reggere il passo delle rivali spagnole, la Montesa sviluppò la …

1995 – APRILIA MOTO’ 6.5 – 650

Nei primi anni ’90 l’Aprilia si dimostra una delle Case più audaci e propositive, capace di stupire il pubblico con …

2005 – BIMOTA TESI 2D – 1000

Dopo la serie 1D la carriera della Tesi si ferma. L’Azienda decide di puntare su altri modelli dotati di ciclistica …