1991 – BRITTEN-CR&S V1000


John Britten (1949-1995) è universalmente riconosciuto come uno dei più geniali designer della storia del motociclismo. Nato e vissuto a Christchurch, in Nuova Zelanda, a quarant’anni realizza nel garage di casa, con il supporto di un gruppo di tecnici-amici, una moto rivoluzionaria: la BRITTEN V1000.
Al debutto in gara, Daytona ’91, fu privata della vittoria per un banale guasto elettrico ad un giro dal termine (vinse la Ducati 888 Factory di Doug Polen)!
Sono state costruite in totale dieci Britten V 1000. La Britten-CR&S (#003), oltre ad essere l’unica in Italia, è anche la Britten che ha partecipato al maggior numero di competizioni ottenendo più risultati utili (con un 50% di vittorie su oltre 40 partenze): vincitrice a Daytona, l’unica che ha concluso un Senior TT all’Isola di Man, seconda nel mondiale Bears, campione Superbike Neo-Zelandese.
E’ l’unica Britten contraddistinta da una livrea nera con i “checkers”: i colori del Team CR&S. Questa grafica le fece attribuire da John Britten il soprannome di “Black Beauty”.
I suoi piloti sono stati Andrew Stroud, Stephen Briggs, Mark Farmer, Shaun Harris, Dario Marchetti, Jason Mc Ewan.

Tra le caratteristiche tecniche: motore Britten, bicilindrico di 60°, con funzione portante, potenza 170Hp, peso 140Kg, sospensione anteriore/forcellone/supporto sella/cerchi/carrozzeria in materiali compositi, gestione del motore computerizzata con hardware e software Britten, radiatore orizzontale integrato nella struttura “reggisella”, impianto scarico con “boom-box”, air box pressurizzato integrato nel serbatoio.
Cycle World ha titolato la copertina del numero di Giugno ’92 (con foto della Britten V1000 a tutta pagina): “La moto più evoluta del mondo? Non è Giapponese, Tedesca, Italiana o Americana, è stata realizzata in Nuova Zelanda, si chiama Britten”. Il Guggenheim Museum l’ha esposta nella rassegna “The Art of The Motorcycle”, catalogandola tra le dieci realizzazioni motociclistiche più innovative di tutti i tempi.

Anni: 1991-1998
Esemplari prodotti: 10
Design: John Britten
Provenienza: CMM Collezione Motociclistica Milanese

BACK / INDIETRO

1959 – HONDA CB92 – 125

La Honda presentò il suo primo bicilindrico parallelo – il 250cc C70 – nel 1957. Anche se l’albero motore era …

1995 – APRILIA MOTO’ 6.5 – 650

Nei primi anni ’90 l’Aprilia si dimostra una delle Case più audaci e propositive, capace di stupire il pubblico con …

1996 – SAXON TRIUMPH – 1000

Dopo la rinascita, nei primi anni ’90, del glorioso marchio Triumph, acquistato da un imprenditore britannico il quale creò dal …