1994 – DUCATI 916 – 900


Disegnata da Massimo Tamburini, la 916 e le sue sucessive evoluzioni hanno reso la Ducati uno dei marchi più famosi al mondo.
Universalmente riconosciuti come icone dell’arte motociclistica, i motocicli Ducati sono stati esibiti in alcuni dei più importanti musei del mondo, tra i quali il Guggenheim di New York ed il Museo dell’Arte di San Francisco.

Sviluppando la precedente 851, l’ingegner Massimo Bordi creò uno dei motori più raffinati mai costruiti. Alla metà degli anni ’80, il motore Ducati bicilindrico 4 valvole raffreddato ad aria aveva raggiunto il culmine dello sviluppo, quindi Bordi iniziò a progettare da zero il nuovo motore raffreddato ad acqua, 8 valvole ad iniezione. Fu conservato il sistema desmodromico di comando delle valvole, cavallo di battaglia del marchio Ducati, così come i cilindri a V di 90 gradi. Attorno a questo straordinario motore fu costruito un complesso telaio a traliccio in tubi il cui disegno diventò da quel momento uno standard della gamma Ducati.
L’integrazione di tutti questi elementi fu la chiave del successo della 916; le ottime performance nell’uso stradale le permisero di surclassare praticamente tutte le concorenti dell’epoca.
La Ducati 916 vinse il Campionato del Mondo Superbike al suo debutto nel 1994 ed altre 3 volte in seguito con le sue varie evoluzioni.

Anni: 1994-1998
Esemplari prodotti: 9.307 (di cui 1.451 monoposto prima serie)
Design: Massimo Tamburini
Provenienza: CMM Collezione Motociclistica Milanese

BACK / INDIETRO

2000 – DUCATI MH900E – 900

Apparentemente ispirato alla magica vittoria di Mike Hailwood al TT del 1978 all’Isola di Man a bordo di una Ducati …

1971 – LAVERDA SFC – 750

Durante la seconda metà degli anni ’60 nessuno in Italia ha ancora intuito la potenzialità del mercato delle moto di …

2007 – confederate – wraith

Sebbene iniziato nel 1999, il progetto della Wraith rimane nel cassetto fino all’aprile del 2003 quando si inizia la costruzione …